Sulle tracce degli antichi romani

Un viaggio nel tempo
L’unica “fontana romana” in Trentino
Parete attrezzata anche per i più piccoli

LUNGHEZZA

PERCORSO

3,5 km

DURATA

PERCORSO

STAGIONE CONSIGLIATA

2 h

primavera

•Servizi presenti lungo il percorso•

  • Parcheggio

  • Fermata autobus

  • Farmacia

  • Bar

  • B&B

  • Banca

  • Maneggio

  • Punti ristoro e pic-nic

  • Carica e-bike

  • Parco giochi

  • Fontane

  • Biblioteca

  • Supermercato

Il sentiero

Dopo aver parcheggiato l'automobile vicino alla chiesa di Santa Maria Assunta (in piazza Garibaldi), attraversiamo assieme via Carnion ed imbocchiamo una strada piana sterrata di campagna. Dopo alcune lievi curve giungiamo al primo punto d’interesse: la fontana romana. Poco dopo si innalza a sinistra il capitello dell’Assunta. La strada, inizialmente pianeggiante, aumenta di pendenza e presenta in un breve tratto alcune sporgenze rocciose. Al termine della breve salita si ammira la Cosina e, per chi desidera, c'è la possibilità d'arrampicarsi su di una parete attrezzata, accessibile anche ai bambini. Il sentiero prosegue pianeggiante sino a raggiungere la leggendaria Carega del Diaol. Il stracciato continua sino ad allacciarsi  alla strada provinciale. Attraversiamo e seguiamo la strada  principale in direzione di Cavedine. Infine, all'altezza del primo tornante, imbocchiamo via Monte Gaggio che conduce in piazza Garibaldi.

Apri la mappa in Google Maps
Apri in Google Earth
Versione PDF

Sulle tracce degli antichi romani

Ciao! Sono il soldato Marco Quinto Druso e sto raggiungendo la legione dell’imperatore accampata presso Brixia (Brescia).
Vuoi accompagnarmi per un breve tratto del cammino?

< Scopri gli altri sentieri >
Tavolo imbandito visto dall'alto con persone ch brindano
Bambina con cavallo al maneggio di cavedine
Il parco dei Cento Gelsi di Cavedine